B. D. nr. 3407

(16. 01. 1945)

 

L’ora della fine diventerà il presente

Le previsioni dei veggenti e profeti si adempiranno

 

Il Piano divino è stabilito fin dall’eternità ed è immutabile, poiché è stato studiato nella Sapienza insuperabile, e predeterminato fin nei minimi particolari! E questo Piano non è per nulla arbitrario, bensì ha per fondamento la riconquista di tutto lo spirituale caduto, e questo, conseguentemente, avvolge ogni avvenimento, sia nel Regno spirituale come anche sulla Terra. Sono continue fasi di sviluppo, sezioni temporali di durata variabile, concessi per il recupero di questo spirituale, quindi sono limitati, e la cui cessazione è stabilita da Dio fin dall’eternità.

E Dio, attraverso veggenti e profeti, annuncia agli uomini questa scadenza dei periodi di sviluppo, e precisamente Egli indicherà loro, sempre, la fine di un tale periodo, per incitarli ad adempiere lo scopo della loro vita terrena. Giammai però Egli dirà loro in anticipo il tempo stabilito, in modo che essi debbano sempre e continuamente contare di vivere nel tempo che precede la fine.

Nello spazio di tempo dell’eternità, ci sono sempre soltanto delle brevi fasi di sviluppo che vengono continuamente sostituite da una nuova, quindi anche la fine può essere sempre descritta da Dio come fosse nel tempo imminente, anche se il tempo per gli uomini appaia lungo. E pertanto, in tutti i tempi, sono state trasmesse da Dio agli uomini delle previsioni per questa fine, e nel frattempo è trascorso un lungo periodo agli occhi umani, considerandolo secondo il calcolo del tempo umano. Tuttavia anche queste previsioni si adempiranno, il tempo annunciato diventerà presente, il periodo di redenzione entrerà nell’ultima fase, e gli uomini del presente, …sperimenteranno ciò che veggenti e profeti hanno previsto fin dall’inizio di un’epoca di redenzione.

Quando il tempo della fine1 sarà iniziato, la fine sarà vicina, non resterà più molto tempo, …perché il tempo fissato da Dio è trascorso secondo l’eterna Destinazione di Dio. E ora le Parole profetiche cominceranno ad assumere forma, mentre gli avvenimenti contemplati dai veggenti diventeranno realtà, e in ciò sarà riconoscibile anche il basso stato spirituale degli uomini, che determina la fine di un periodo di sviluppo. E perciò, nell’ultimo tempo, agli uomini sarà annunciata la fine sempre più penetrante e invadente, benché anche allora sarà sempre tenuto segreto il giorno e l’ora, perché non serve all’anima umana che questo le sia rivelato. Dio conosce l’ora, ed Egli la manterrà così com’è previsto nel Suo piano dall’eternità, e alla Sua parola è da attribuire pienissima fede,

L’Ora verrà a sorpresa anche per coloro che sono iniziati, …che contano sulla vicina fine, poiché una volta essa diventerà presente, perché la Parola di Dio è Verità! E pertanto, nell’ultimo tempo, quest’ora sarà costantemente indicata, giacché, arriva come un ladro nella notte, e questa, finirà un lungo periodo di redenzione e, …condurrà in una nuova epoca. La vecchia Terra passerà e ne deriverà una nuova, non solo spiritualmente, bensì anche materialmente, perché questo, …è stabilito fin dall’eternità!    Amen!

 

_____________

1il tempo della fine’ : è l’ultimo tempo in cui vivrà l’umanità prima del Giudizio finale [Mt. 24,22 – Mc. 13,20] che sarà breve come profetizzato al dettato n. 3209.  Esso è indicato anche come ‘tempo della miseria’, oppure ‘tempo di Grazia’, poiché è quello seguente l’evento apocalittico che sarà oggetto della lotta di fede più cruenta, per difendersi dai non credenti e testimoniare la fede. [vedi il fascicolo n. 38 – “La lotta di fede”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente