B. D. nr. 3617

(1. 12. 1945)

 

La svolta spirituale necessiterà la separazione degli spiriti

Il basso stato dello spirituale non deve sprofondare ancora più in basso

 

Nel Mio piano di salvezza dall’eternità è decisa una svolta spirituale, non appena lo sviluppo dello spirituale sulla Terra si arresterà completamente, oppure sperimenterà un regresso mediante la libera volontà dell’uomo e, di conseguenza, viene interrotto il percorso di sviluppo, e troverà di nuovo in altra forma la sua continuazione. Questo processo significherà sempre una svolta spirituale, mentre lo spirituale sviluppato maggiormente sarà ora trasferito in uno stato, dove potrà agire e creare senza essere ostacolato da degli esseri inferiori, dove quindi, nel rapporto spirituale, la lotta sarà più debole oppure del tutto esclusa.

Quando la Terra sarà abitata solamente da entità incarnate che appartengono a Me, e quindi il collegamento dalla Terra a Me, al Regno spirituale, sarà stabilito sempre e costantemente, cosa che significherà un alto stato spirituale, una tale svolta starà ancora davanti, tuttavia monterà ancor prima una dura lotta, in cui gli spiriti devono dividersi e decidersi.

Il regresso spirituale ha raggiunto un’alta misura! Lo si riconosce nel comportamento dell’umanità, nel suo disamore nel pensare e nell’agire! E’ giunto il tempo in cui nel Mio piano di salvezza dall’eternità deve essere eseguita la decisione, perché la stessa umanità causa il basso stato dello spirituale, perché si è del tutto allontanata da Me e rende impossibile il suo sviluppo in alto. Questo stato non può durare a lungo, perché contraddice del tutto la Mia Legge dall’eternità, che esige e favorisce un continuo sviluppo verso l’alto.

Quindi, Io devo invece separare l’essenziale, che è volonteroso e tende verso l’alto, dall’essenziale che ha sviluppato maggiormente la sua spinta verso il basso, ed ha interrotto il percorso dello sviluppo verso l’alto, …nella libera volontà. A questo, Io devo togliere ogni possibilità che sprofondi ancora più in basso, e legarlo di nuovo in una nuova forma adeguata al suo stato di maturità, …affinché cammini verso l’alto nello stato dell’obbligo. Di conseguenza si verificherà un punto di svolta spirituale, una ‘conclusione’ di una vecchia epoca di redenzione e ‘l’inizio’ di una nuova; un passare della vecchia Terra, cioè delle creazioni su di essa e la formazione di una nuova Terra, con delle creazioni del tutto nuove che serviranno ancora allo sviluppo in alto dello spirituale legato.

La Mia Volontà, separa gli uomini ‘dal basso grado di maturità’, da quelli che tendono ‘verso l’alto’ e ancor prima desiderano Me, affinché questi vivano insieme in un tempo di profondissima pace e beatissima armonia, e imparino a considerare la Terra come scuola spirituale, come mezzo di istruzione di un alto valore per lo spirituale ancora legato nella forma, affinché trovino già sulla Terra nella ricerca dello spirituale la loro beatitudine, e non abbiano più da temere il male, la bassezza, perché esso sarà legato per un lungo tempo e non avrà nessun accesso agli uomini!

E questa è una svolta spirituale che può subentrare solamente quando ha avuto luogo una intera purificazione, che è ben previsto nel Mio piano di salvezza dall’eternità, ma che richiede anche il suo tempo, …affinché ad ogni spirituale sia offerta la possibilità di decidersi, di separarsi dal potere opposto, per la libera volontà, e aspirare verso di Me sotto l’uso della Mia forza. Se questa possibilità viene disattesa, allora lo spirituale appartiene inevitabilmente a quello del Giudizio sulla fine, che è condannato al nuovo percorso di sviluppo attraverso la Creazione allo scopo della redenzione finale!

E questa svolta spirituale per gli uomini nel tempo della fine, deve essere anche una spiegazione per la grande miseria, per lo straordinario agire del Mio Spirito, e per i miracoli alla fine dei giorni, quando Io stesso verrò nelle nuvole per venire a prendere e portare a Casa nel Regno di pace, coloro che Mi resteranno fedeli anche nel tempo più difficile, perché riconoscono in Me, …il loro Padre dall’eternità.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente