B. D. nr. 3950

(2. 01. 1947)

 

Esperimenti scientifici libereranno forze spirituali dal sottosuolo, che provocheranno la dissoluzione della Terra

 

[nel tempo della fine …]

 

Per la creazione di una nuova Terra devono esistere tutte le premesse, prima che la vecchia Terra sia dissolta, cioè, prima che possa aver luogo la totale trasformazione della sua forma esterna. La Terra, in un certo qual modo, deve subire un processo di dissoluzione che liberi tutto lo spirituale in essa legato, affinché questo, possa nuovamente essere formato in nuove creazioni nelle quali sia possibile un nuovo sviluppo dello spirituale. Quindi il procedimento di distruzione finale deve essere così portentoso, così da poterlo indicare come una totale dissoluzione della materia. Non ne possono essere colpite solo singole parti, bensì all’interno della Terra devono avvenire delle eruzioni che si estendano in tutte le direzioni, in modo che sia toccata l’intera superficie terrestre e non rimanga nulla di ciò che c’era in precedenza, così che sia dissolto tutto fin nel minimo particolare; e per questo, …gli stessi uomini ne daranno il motivo!

Essi si smarriranno in un campo scientifico che supera la facoltà del loro intelletto. Essi non conoscono abbastanza le leggi della natura e le loro conseguenze, per esplorare tale campo, e dopo di che, faranno scaturire delle forze che essi stessi non saranno più in grado di dominare1.Tuttavia, Io non li fermerò, perché ho incluso anche questa volontà umana nel Mio piano di salvezza fin dall’eternità, e perché allora, anche il tempo che è stato concesso allo spirituale per la redenzione, sarà trascorso.

Il processo dell’ultima distruzione2 sarà quindi scatenato certamente tramite la volontà umana, ma sarà corrispondente anche alla Mia Volontà, poiché con ciò è garantito uno sviluppo sicuro verso l’alto dello spirituale che è ancora legato nella forma solida, e richiede pure dell’attività, diversamente Io potrei far fallire questi esperimenti, per distogliere gli uomini dal loro intento. Pertanto, gli esperimenti avranno luogo localmente, comunque senza demarcazione, e siccome le forze innescate non potranno più essere arginate,  si estenderanno anche in tutte le direzioni. Infatti, la Terra ha uno spazio limitato, mentre le forze liberate non conoscono alcun limite; a loro, né terra né mare impongono l’alt, e così ne cadrà vittima tutto ciò che sarà toccato da esse.

Per voi uomini questa conseguenza non è immaginabile, inoltre si svolgerà in uno spazio di tempo così breve, che vi toglierà ogni capacità di pensare, sempre che voi non apparteniate alla piccola schiera dei Miei, davanti ai cui occhi si svolgerà tutta l’opera di distruzione, perché è questa la Mia Volontà: che essi siano testimoni della fine di questa Terra!

Voi però, potrete farvene una piccola immagine, se vi raffigurate che si svolgerà un’esplosione tale da non lasciare nulla di ciò che è assemblato, che dunque distruggerà definitivamente tutto, e lo dissolverà nei più piccoli atomi; ma a questo processo che necessiterà solo di brevi momenti, precederanno scosse ed esplosioni di fuoco dalla terra, che basteranno pienamente a mettere gli uomini in grande panico, perché allora essi vedranno davanti agli occhi la morte certa. E ora si comprende anche che non rimarrà più nulla, che non rimarrà esistente nessuna creazione, bensì, rimarrà solamente materia disciolta nei più piccoli atomi, e questi saranno ricostituiti da Me, grazie alla Mia volontà e alla Mia potenza, per nuove creazioni per voi inimmaginabili, nelle quali il nuovo sviluppo dello spirituale riprenderà il suo cammino.

E di nuovo esisteranno delle creazioni nei diversi gradi di durezza, e la materia più dura racchiuderà quello spirituale che come uomo aveva vivificato la vecchia Terra lasciando del tutto inosservato il suo sviluppo spirituale. Infatti, queste anime non potranno aspettarsi un ulteriore sviluppo nel Regno dello spirito, perciò dovranno attraversare ancora una volta3 l’intera Creazione. E così inizierà una nuova epoca di sviluppo, non appena il tempo sarà adempiuto, non appena la volontà umana si esalterà fino al punto da voler liberare delle forze che richiedono un altro grado di maturità animica, per dominarle, maturità che l’uomo non possiede alla fine di questo periodo di redenzione, e perciò costoro non potranno mai esprimersi in modo edificante, bensì, …solo in modo distruttivo.    Amen!

 

_______________

1Qui l’argomento potrebbe sembrare riferito alle moltissime esplosioni di bombe nucleari che negli anni successivi sarebbero state fatte esplodere allo scopo di perfezionare la tecnologia e la potenza distruttiva nell’atmosfera, sopra e sotto il suolo terrestre e nel mare, invece, il riferimento è a una grandissima esplosione nel sottosuolo, tale da provocare la fuoriuscita di spiriti della natura (gas) che risveglieranno spiriti della superficie a liberarsi del loro involucro. E questo avvenimento, in altri dettati è riferito come ‘ultimo atto’ prima del Giudizio. Pertanto, anche considerando che tali esperimenti sono terminati con il trattato di denuclearizzazione, invitiamo il lettore a prendere coscienza di un altro aspetto ancora sconosciuto all’umanità, ovvero quello della presenza di scienziati che operano nel più completo nascondimento utilizzando tecnologie all’avanguardia completamente segrete e sconosciute all’umanità, accennato al fascicolo n. 10 .

2ultima distruzione’ : nel tempo della fine, poco prima del Giudizio finale, si manifesterà un evento della natura di proporzioni mondiali inimmaginabili, coinvolgendo tutta la popolazione mondiale e sarà scatenato dalla volontà degli uomini asserviti al maligno, sprigionandosi dall’interno della Terra, affinché gli ultimi salvabili si rivolgano a Dio. [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”]

3ancora una volta’ : trattasi del giudizio finale, in cui avverrà la relegazione dei miscredenti, contestualmente alla trasformazione del suolo terrestre per l’inizio di una nuova Creazione. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente