B. D. nr. 8162 a/b

(28. 04. 1962) e (29. 04. 1962)

 

L’indispensabile lavoro da vignaioli prima della fine

 

[nell’ultimo tempo del tempo della fine]

 

Non ci saranno più grandi risvegli, perché gli uomini sono del tutto schiavi del mondo e quindi di colui che è signore del mondo, il quale impiegherà di tutto per tenere gli uomini lontani da Me, e avrà anche successo, perché ci sarà ancora solo poca fede in un Dio e Creatore, dal Quale loro stessi sono proceduti. Un risveglio spirituale può avvenire solamente, …tramite l’adempimento dei Miei comandamenti dell’amore. Solo l’amore lo procura, poiché solo una vita d’amore risveglia nell’uomo anche la fede in Me, per la Vita.

Invece, …l’amore si è raffreddato tra gli uomini! Essi desiderano solo i beni materiali; a loro appartiene il proprio amore, e questo è un amore invertito, che tiene l’uomo solo nell’oscurità, senza dargli nessuna Luce. Pertanto, ce ne saranno solo di sporadici ai quali potrò rivolgerMi nell’ultimo tempo, che riconosceranno la Mia parola come la voce del Padre, …quando sarà offerta loro dai Miei messaggeri. Tuttavia, questi saranno felici, e solo allora si risveglieranno alla vera vita, perché a loro affluirà la forza della Mia parola, perché così Io stesso posso essere efficace in loro, e questo, a dire il vero, non rimarrà senza successo.

È a causa di questi pochi che Io manderò i Miei messaggeri fuori, pure fino all’ultima ora, cosicché possano raccogliere ancor prima quelli che desiderano il Mio dialogo, affinché anche questi seguano il Mio piccolo gregge, coloro che Io rimuoverò da questa Terra, alla fine, per trasferirli in un regno di pace1, prima che la Terra subisca il giorno del Giudizio, …il giorno della fine, quando ogni creatura perderà la vita perché deve essere ristabilito nuovamente l’ordine, e la Terra serva di nuovo come stazione formativa dello spirituale, quando comincerà il nuovo periodo di redenzione com’è previsto nel Mio piano di salvezza dall’eternità.

Io voglio ancora tentare di aumentare il numero di coloro che possono ancora risvegliarsi alla vita, …da aggregare al Mio piccolo gregge (…)

 

(29. 04. 1962)

(…) e che Io voglio trarre in salvo alla fine, …quando creerò un nuovo ordine su questa Terra. Non lascerò nulla d’intentato, e dove esisterà solo la minima speranza di conquistare un’anima, là invierò anche i Miei messaggeri a portare l’aiuto a quelle anime sotto forma della Mia parola, poiché non appena Mi è solo possibile esprimerMi alle stesse, …potranno pur cambiare nelle ultime ore.

Questo sarà ancora l’unico mezzo per far sì che la Mia parola tocchi qualcuno, perché questa Parola possiede la forza tale da diventare efficace, se la resistenza non è più troppo grande. E Io opererò a volte anche in modo inconsueto tramite dei servitori di spirito risvegliato, indicando agli uomini palesemente la ‘forza di Dio’, la quale si manifesterà tramite un uomo credente, lasciandogli guarire degli ammalati che credono in Me, e così, dando anche al prossimo una prova che esiste un Dio dell’Amore e della Potenza, il Quale opera in tutta la Sapienza. Nondimeno, anche questi dovranno ora unirsi con questo Dio tramite una vita d’amore, e solo allora si potrà parlare di un vero ‘risveglio’.

Io vado incontro a ciascuno, …busso alla porta di ogni cuore, e chi Mi fa entrare sarà benedetto, poiché non potrà mai più perdersi, Mi rimarrà fedele anche nell’ultimo tempo della lotta di fede, apparterrà ai Miei, che Io salverò dalla più grande afflizione. Voi uomini, però, …non dovete mai credere che su questa Terra possa ancora svolgersi un cambiamento spirituale verso il bene. Il Mio avversario infurierà sempre di più, e gli stessi uomini gli saranno succubi, e pertanto, attireranno anche la dissoluzione della vecchia Terra, cioè la sua completa trasformazione.

E pure l’umanità ha già raggiunto quel basso stato spirituale che determinerà una tale trasformazione, e quindi è adempiuto il tempo, così ogni giorno è pure solo un tempo di Grazia che ciascuno può ancora sfruttare per la propria salvezza. Infatti, il giorno della fine è fissato fin dall’eternità e sarà anche ottemperato, perché Io stesso non Mi contraddico. Nondimeno continuerà anche il lavoro di redenzione fino all’ultimo giorno, e a tutti i Miei servitori giungerà il severo avvertimento di essere attivi assiduamente, …per Me e per il Mio Regno. E seppur saranno solo delle singole anime ad essere salvate, …tramite dei collaboratori, per Me ciascuna anima è una grande conquista, e pertanto vi sosterrò in ogni modo nel vostro lavoro da vignaioli, poiché Io amo tutte le Mie creature, …e voglio che siano felici, quindi farò anche di tutto per salvarle dall’abisso, dalla nuova relegazione, di nuovo, …per un tempo infinitamente lungo.

 

______________

1 un regno di pace’ : è un luogo tra il materiale e l’animico, in un tempo indefinito, necessario per conservare i salvati durante la ritrasformazione del suolo terrestre dopo il Giudizio, finché la nuova Terra non sarà atta a farli vivere sul suo suolo con delle nuove creazioni. Concetto anticipato in un'altra rivelazione del 1905. [vedi “Il futuro regno” - la 2° parte del libro rivelato “Il legame del Cielo”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente