B. D. nr. 8860 a / b

(25. 09. 1964) e (27. 09. 1964)

 

Rivolgetevi a Me e correggerò gli insegnamenti errati

Chi crede nella necessità del polo opposto ha confuso l’insegnamento

 

(Continuazione dal n. 8859)

 

Io non posso lasciarvi procedere nell’errore, poiché voi avete assunto il compito di espandere la verità, di impegnarvi per questo, e pertanto dovete sapere per primi dove si è insinuato l’errore. Voi vivrete l’esperienza dello smembrarsi di tutti i dogmi di fede, e allora dovrete essere certi, di quel che potrete fare, quando voi stessi sarete in possesso della verità! Allora riuscirete anche a confutare ogni obiezione, poiché Io stesso vi metterò le parole in bocca, e potrò farlo solo allora, quando riconoscerò in voi la volontà di rappresentare solo la più pura verità; e quindi, anche voi non avrete nemmeno bisogno di temere alcuna persona che voglia farvi vacillare nella fede.

Pertanto, Io v’istruisco nel più piccolo dettaglio, e vi faccio notare dove s’è insinuato l’errore, affinché sappiate sempre che un giorno dovrete schierarvi, e allora, …dovrete anche potervi affermare! Voi non dovete farvi intimidire, bensì, sempre, battere l’avversario con la Mia Parola, quando urtate contro le contraddizioni, poiché Io non vi lascerò senza aiuto. Io so di ogni quesito e vi risponderò, così che voi non siate mai in imbarazzo riguardo a nessuna risposta, e sempre domandiate agli uomini, …se essi non desiderino altro che la pura verità; infatti, …solamente questa è determinante!

Il desiderio per la pura verità è ancora troppo scarso a trovarsi tra gli uomini, essi non chiedono abbastanza profondamente per la protezione da ogni errore, per cui, così, può anche inserirsi …colui dal quale essi devono guardarsi! Gli uomini, tuttavia, …credono tutti di desiderare la verità, e che non possa sfuggire loro alcun errore, giacché Io proteggo davvero chiunque voglia servirMi nella diffusione della verità! Voi però, che possedete il giusto desiderio per la verità, se v’insospettite non appena scoprite un’eresia, allora avete bisogno solo di mettervi in contatto con Me, ed Io solo v’illuminerò su come abbia potuto formarsi una tal eresia …e in cosa essa consista! Ed è per questo, che vi è stato spiegato il procedimento della Creazione come motivazione, in modo tale da mostrarvi l’Amore, la Saggezza e il Potere del vostro Dio e Creatore, cosicché …non possiate più mettere in dubbio la Sua Perfezione.

Tutto vi è stato spiegato con Amore assai grande, un Amore che è illimitato e Si dona a tutto il Creato, anche a quello …un tempo caduto da Me, poiché l’Amore non può passare (oltre), ma segue il perduto nell’abisso e cerca di stimolarlo di nuovo al ritorno! Per questo Io vi ho anche indicato l’Atto della Creazione, così rappresentato, affinché Io abbracciassi anche il primo essere con Amore sconfinato, rallegrandoMi della sua beata felicità, e a cui non avrei mai più ritirato il Mio Amore, …se esso non l’avesse respinto liberamente; però, vi ho anche spiegato, …in che cosa consistesse la libera volontà: che l’essere poteva mutare se stesso, …ed egli, infatti, è uscito dall’Ordine eterno! E non gli poté essere impedito, giacché egli aveva una ‘libera volontà’, …di allontanarsi dalla Mia Legge dell’Ordine eterno!

L’uscita dalla Mia Legge fu il peccato, verso il quale, però, Io non ho mai indotto un essere, poiché questo …contraddirebbe il Mio Amore! Io stesso sono originariamente buono! In Me non si trova nulla di contraddittorio alla Legge! Io non posso nemmeno odiare un essere! Lo incalzerò sempre, …con il Mio Amore! Soltanto, non posso, con la beatitudine, …rendere felice l’essere che ha peccato contro di Me! Ed Io non posso nemmeno dire che sia stata la Mia Volontà, …che il primo essere cadesse! Non Mi conoscete voi, nel Mio immenso Amore e nella Mia Misericordia, che non esprimo alcuna Parola dura, …per quanto anche grande sia la vostra colpa? Io annoto solamente ciò che corrisponde ai fatti, senza però adirarMi, perché l’Amore è più grande della Mia Ira, e ciò che Io faccio secondo il Mio Piano di salvezza, è sempre, solo per Amore, …e ciò, sarà valido per voi in tutte le eternità!

 

(27. 09. 1964)

Pertanto, chi crede che Lucifero ‘dovesse’ cadere, per essere per Me, ora, un opportuno strumento, così da servirMi come contro polo, costui confonde la conoscenza della sua volontà, la quale Mi era nota sin dall’eternità per uno scopo dell’essere, e non perché essa – poiché libera – fosse rivolta contro di Me, così che Io, quindi, potessi costruire su questa volontà il Mio Piano di salvezza.

Che un essere abbia potuto trasformare così, …ciò che fu creato perfettamente, e che abbia potuto provare contro di Me un odio così abissale, tutto questo non è da attribuire a Me, che sono l’Amore stesso! E a quest’essere, Io persino non tolsi il Mio Amore, perché l’odio è una caratteristica non divina, …che non potrà mai trovare posto in Me. La sua libera volontà però, poteva allontanarsi infinitamente da Me, dunque poteva anche, …capovolgersi nel più profondo odio! Perciò, questo non significa che l’odio sia presente in Me, e che Io, abbia tutto – il bene come il male – in Me. Tutto ciò che è in Me, si trova nell’Ordine divino! Solo ciò che è al di fuori di Me, è anche fuori dall’Ordine eterno!

 Voi dovete comprendere che è sbagliato credere di poter scoprire in Me anche soltanto il minimo Ordine errato, poiché allora Io non sarei perfetto, come, appunto, può esserlo solo il bene nella più sublime perfezione! Che al Mio infinito Amore si accompagni poi anche la Giustizia, ciò è ben la causa per sofferenze e afflizioni d’ogni genere che vi riguardano, e che Io vorrei volentieri tenere lontane da voi, se lo permetteste, attraverso il giusto orientamento della vostra volontà.

Infatti, così, si è anche smisuratamente ingrandita la distanza del Mio primo essere creato, e costui ha da ascrivere a sé la distanza da Me stesso, che Io non posso diminuire arbitrariamente, per volere della Giustizia. Così, per Me e per il Mio Piano di salvezza, Lui rimarrà il polo opposto, finché non potrà avvenire anche la sua definitiva salvezza. Per questo Io vi ho spiegato così l’Atto della Creazione, affinché voi non cadiate in un ragionamento sbagliato che vi lasci dubitare del Mio Essere sommamente perfetto, il Quale ha emanato da Sé, tutto, in profondissimo Amore. E dove vi è l’Amore, …nessun pensiero cattivo potrà mai indurre un essere alla caduta; un tale pensiero non potrà mai venire da Me, perché Io sono sommamente perfetto!

 

(Continua al n. 8861)

*  *  *  *  *

Pagina precedente