B. D. nr. 8896

(18. 12. 1964)

 

Correzione di false dottrine sul male

Solo Io posso darvi il chiarimento sulle eresie

 

Quanto è importante che voi prendiate da Me, vostro Rifugio, in ogni esigenza spirituale, ciò che Io continuamente vi rendo evidente! Poiché con ciò Mi date la piena autorizzazione a proteggervi dal Mio avversario, il quale tenterà di tutto, per ottenere di nuovo il suo potere su di voi. Ma voi potete stare tranquilli: lui non avrà più nessun diritto su di voi, e i suoi sforzi saranno inutili! E così sarete anche convinti, di non poter cadere in un pensiero falso, quando voi stessi …vi affidate a Me! Voi potrete essere certi che Io stesso v’istruisco, e la Mia parola è verità, poiché, …Io solo sono la Luce!

Chi viene a Me, starà anche nella Luce, ed Io a lui stesso Mi rivelerò, cioè lo istruirò secondo la verità, perché Io solo posso valutare il pericolo di un’eresia, e faccio di tutto per guidare gli uomini alla verità. Tuttavia, credetelo: dovete accettare la verità e liberarvi dall’errore, se volete giungere alla giusta conoscenza, la quale si può trovare sempre e solo …nella verità!

Voi non riconoscete il grande pericolo del pensare errato, e che nessuna eresia resti senza conseguenza. Essa attrae sempre nuove eresie, e così cadete nella rete di chi tenta di tutto per confondervi; costui però, non avrà nessun potere su di voi, se vi rifugerete in Me nel bisogno spirituale e chiederete la Mia protezione da lui. Allora potrete anche tranquillamente lasciare la Guida a Me, vi darò Io il chiarimento …in ogni questione che vi muove, e, in verità, non mancherò di indicarvi anche i motivi del perché non siete in grado di distinguere la verità dall’errore: ogni uomo deve riflettere sul patrimonio spirituale giunto a lui, e lui stesso, …deve chiedere a Me l’illuminazione dello spirito! Allora potrà anche dubitare di ogni insegnamento sbagliato, il quale non può provenire da Me, perché Io elargisco sempre e solo la verità.

Talvolta per voi è sufficiente sapere che un uomo abbia ricevuto da Me del Patrimonio spirituale, e così, nel confronto sulla fede, accettate tutto senza esitazione, ritenendo non possa che esserci solo ‘verità’, …in ciò che sarà accordato ora agli uomini tramite lui; ma non considerate come anche quell’uomo1 sia di carne debole, e che inoltre, …anche il Mio avversario possa servirsi di lui, e l’ha anche fatto, quando si presentò la possibilità di stendere di nuovo un velo sulla chiara Luce che procedeva da Me. Io non lo difesi, e non potevo nemmeno combattere, …perché questo era il suo buon diritto.

Tuttavia, ogni uomo pensante avrebbe dovuto riconoscere l’errore, se ne avesse preso conoscenza tramite l’intimo legame con Me, poiché anche il Mio servitore1 non era sotto costrizione della volontà; anche lui era libero, e avrebbe dovuto solo rivolgere a Me, prima, la richiesta di protezione dall’errore, cosa che però, non fece! Ed Io l’ho permesso, avendo di nuovo posto la condizione ai lettori di desiderare la verità con tutta la serietà, per far loro riconoscere l’errore come tale. Infatti, non è sufficiente l’accettazione sconsiderata del bene spirituale: rimane decisivo in ogni tempo il desiderio per la verità, se gli uomini si muovono nella stessa.

E che Io abbia ripetutamente corretto tali eresie quando un uomo ne dubitava, lo potrà confermare chiunque, da se stesso, abbia posto …a Me seriamente questa domanda; perciò, anche adesso fornisco di nuovo a pochi il chiarimento, di cui si scandalizzano quelli che non vogliono vedere in Me stesso il termine del male, giacché essi, per questo, non vogliono accettare un insegnamento che presenti loro l’Immagine di un Dio e Creatore perfetto, …come incerto! Ognuno però può arrivare all’opinione, che a Me la perfezione non può essere negata, …cosa che però il Mio avversario cerca di ottenere, attraverso la diffusione di una falsa dottrina!    Amen!

 

_________________________

1 – ‘quell’uomo’ – ‘il Mio servitore’: il riferimento è al servitore della parola Jakob Lorber, il quale ricevette circa 100 anni prima innumerevoli comunicazioni, fra cui anche alcune sull’origine del male, lw quali però, furono falsate dal maligno che si inserì quando esse si riferivano al soggetto ‘male’. – Vedi anche BD n. 8882 e 8909.

 

*  *  *  *  *

 

Pagina precedente