B. D. nr. 8910

(12.01.1965)

 

Bene e male, quale impulso, ciascuno deve deciderlo da

Dall’eternità Io sapevo della caduta

Un non caduto si rivolge solo al bene

(continuazione dal n. 8909)

 

Anche su questo voglio darvi una spiegazione, poiché, anche solo il minimo dubbio v’impedisce la rettifica di quella convinzione secondo la quale il male fu posto da Me nell’essere. Io non ho mai creato il male, ma sapevo fin dall’eternità che questo si sarebbe affermato nel mondo degli spiriti caduti! Io sapevo fin dall’eternità che anch’Io sarei stato qualificato come causa del male, e fin dall’eternità, sapevo con quali bugie il Mio avversario avrebbe lottato contro di Me, …per impedire il ritorno a Me! Perciò Io continuamente porto agli uomini una Luce, la quale deve far luce sul Mio Essere!

E continuamente scenderanno sulla Terra anche ‘portatori di Luce dall’Alto’, …proprio per chiarire quest’opinione! Il Mio Essere è buono fin dall’eternità e Io non potrò mai trasferire un Pensiero cattivo sugli esseri creati da Me! Questo vi dev’essere detto in anticipo, affinché voi stessi non crediate di essere stati creati da Me con tutte le cattive caratteristiche e brame; infatti, per tempi eterni voi foste così intimamente legati a Me, che in tale stato non conosceste nulla di anti-divino; foste con Me un cuore e un’anima, così che poteste accogliere liberamente la Mia Forza d’Amore, ed essere in tal modo illimitatamente beati!

Tuttavia, laddove il Mio spirito primo creato – Lucifero, o portatore di Luce – decadde da Me, altrettanto, voi tutti doveste deporre la prova della volontà, …a quale Signore vi sareste rivolti, giacché nella libera volontà avreste potuto volgervi giustamente, … scegliendo anche voi stessi tra bene e male. Voi dovevate saperlo che il male procedeva dal Mio avversario, mentre da Me potevano affluire a voi solamente pensieri buoni! Perciò ho dato a voi Luce: la capacità di discernere tra bene e male! E in questa chiara Luce avreste potuto riconoscere da dove uscì il male! Io certamente tollerai il male, perché era necessario, …per la vostra decisione di volontà, ciò vuol dire, però, giammai buono!

Infatti, l’essere doveva poter calmare l’impulso quando aveva un desiderio, …quantunque fosse cattivo, così come nell’essere doveva trovarsi anche il desiderio di essere-buono, e da questo si comprende il motivo per cui ogni bramosia poté svilupparsi, poiché diversamente, una decisione non sarebbe stata possibile.

Che gli esseri caduti fossero appagati solo dai desideri cattivi, non vuol dire però, che ciò fosse in loro proprio fin dal principio, ma che, dapprima, il Mio – oramai – avversario, trasferì questo ‘desiderio’ ai suoi seguaci. Quindi, all’essere fu possibile ogni percezione. Egli doveva …poter risvegliare in sé delle brame, come sempre poi accade quando queste brame sono cattive; ma tutto ciò, …non necessariamente doveva avere la sua origine in Me.

Così come, anche ogni essere non caduto non ha che un desiderio: …rivolgersi solamente al Bene! Perciò, mettete la parola ‘desiderio’ …al posto di ‘impulso’, che di per sé sono la stessa cosa, e vi sarà comprensibile che tutto ‘il percepire’, nell’essere, ha la sua origine da Me, ma la cui direzione, …ciascuno la determina da se stesso.

Pertanto, quando venite a Me con tutti i dubbi e con qualsiasi domanda, Io non vi lascerò nel bisogno dell’anima, vi darò la spiegazione, affinché anche voi stessi che dovete rappresentare la verità offertavi dall’Alto, …siate convinti di tale verità; infatti, molto errore deve essere ancora corretto, anche se voi credete di possedere la verità, e nulla resta invariato di ciò che arriva agli uomini ancora imperfetto, …per quanto puro sia uscito così dall’alto! Perciò Io Mi rivelo continuamente, per guidare di nuovo la pura verità alla Terra, e voi potete accettare anche senza riserva tutto ciò che esaminate seriamente, poiché la pura verità da Me deve poter essere riconosciuta solo da coloro che, con serio desiderio, …l’accolgono!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente