B. D. nr. 8751

(12. 12. 1964)

 

Confutazione di opinioni errate sull’incarnazione di Gesù

 

Voglio sempre solo sciogliere i dubbi che s’insinuano nei vostri cuori, i quali è un bene quando sorgono, perché solo così vi potrà essere dato il chiarimento, poiché un uomo che crede di stare nella verità, e giammai la desidera, non può essere istruito, e attraverso la Mia volontà ci sarà sempre un motivo che lo fa dubitare, tale da essere spinti a domandare interiormente, e ci sono molte opinioni errate diffuse, causate in parte da falsi insegnamenti, in parte attraverso incomprensioni, …e Io queste voglio quindi correggerli.

E inoltre, di questo fa parte anche l’opinione molto diffusa, di una molteplice incarnazione dell’anima di Gesù, …prima della Mia umanizzazione in Lui, la quale ha per motivazione che gli uomini non sanno nulla sull’agire del mondo di luce sulla Terra e nel regno spirituale. Solo quando saranno chiari tutti i collegamenti, essi rimarranno inalterati da tali insegnamenti errati e li rifiuteranno nella consapevolezza di stare nella giusta conoscenza. E perciò agli uomini devono essere continuamente spiegati questi collegamenti, …cosa che Io faccio sempre, poiché Io, come l’eterna Verità, trasmetterò sempre la Verità agli uomini, e confuterò e motiverò ogni eresia!

Gli esseri di luce che Mi sono rimasti fedeli alla caduta di Lucifero con il suo seguito, …sono ininterrottamente attivi con Me e nella Mia volontà, la loro attività nel regno spirituale non vi può essere resa comprensibile, ma essi partecipano al sorgere di creazioni d’ogni genere, perché si sforzano continuamente di creare allo spirituale caduto tutte le opportunità di risalita, poiché il loro grande amore li spinge ad essere attivi in modo salvifico. Essi stessi discendono anche sulla Terra, …quando lo richiede la miseria spirituale degli uomini! Tutto questo, …vi è già stato spiegato più volte, ma voi vivete in un tempo in cui sono già preceduti molti periodi di sviluppo.

Il mondo della luce ha già cooperato sempre, …affinché lo sviluppo degli uomini fosse promosso, e ci sono stati anche dei tempi in cui Io stesso – come l’eterno Amore – Mi sono curato degli uomini che avevano acceso l’amore nei loro cuori; che quindi, secondo la loro natura erano certamente sulla via del ritorno a Me, per quanto, attraverso la colpa primordiale cui erano ancora attaccati, esisteva sempre ancora un ampio abisso, …che è stato colmato solo attraverso l’Opera redentrice di Gesù! Nondimeno, il Mio Amore era preoccupato per loro, affinché non soccombessero alle tentazioni che il Mio avversario impiegò ripetutamente per legarli a sé, e perciò, …Io stesso Mi sono fatto riconoscere da loro attraverso il Mio alto linguaggio.

Io venni agli uomini di questa Terra nella parola, e la parola risuonò attraverso uno Spirito di luce, il Quale discese sulla Terra solo per questo scopo: …che gli uomini potessero udire la Parola del Padre, perché Io stesso non ero visibile da loro, ma questo Spirito di luce restò visibile agli uomini, …solo finché Mi volli esprimere attraverso di Lui! Egli non fu un Essere di luce incarnato come uomo, bensì uno Spirito primordiale non caduto1, tuttavia, questo Spirito primordiale non scese sulla Terra allo scopo del raggiungimento della figliolanza di Dio – legata con una missione – ma per gli uomini fu semplicemente una Forma esteriore visibile per la ‘Mia parola’, che dovevano sentir pronunciata da Persona a persona, pur senza agire su di loro in modo costrittivo. Dato che Io stesso ero ‘la Parola, Io stesso venni quindi sulla Terra a coloro il cui cuore era colmo d’amore, dandoGli la forma di uno Spirito di luce, che però non S’incarnò come uomo sulla Terra, bensì agì nuovamente solo come puro Spirito, ed ebbe il Potere di presentare Se stesso visibilmente agli uomini, …oppure anche dissolvere nuovamente la forma con la propria Volontà2.

Così, …Io ho dimorato più volte presso gli uomini3, e anche l’anima di Gesù, lo Spirito più colmo d’amore che era proceduto da Me, Mi servì, cosicché la Mia parola potesse risuonare attraverso di Lui, …che dimorò quindi apparentemente come Uomo fra gli uomini, ma l’atto della Mia umanizzazione in Gesù fu un evento di una tale eccezionale portata, che vi deve essere altresì spiegato. Per questo, infatti, Io Mi scelsi lo Spirito di Luce più alto e più perfetto, al Quale l’ultra grande Amore diede questa priorità, e pertanto tale Spirito contrasse per la prima volta un’incarnazione umana, quando Egli – lo Spirito più alto e più perfetto nell’Infinità – dovette servire Me come Involucro, perché la Mia umanizzazione in Lui è stata e rimarrà un avvenimento eccezionale. Per questo, una precedente incarnazione come Uomo non poteva essere possibile, perché un tale Essere-Uomo avrebbe richiesto già la permanenza nella sfera del Mio avversario, il quale aveva ancora grandi poteri, …perché il peccato originale non era ancora cancellato, e quindi, anche le potenze delle tenebre avrebbero aderito alla sua Anima, che Lui certamente avrebbe anche scacciato, ma non avrebbe ancora potuto redimere, …perché per questo sarebbe stata necessaria l’Opera di redenzione.

Dove Io ho voluto manifestare Me stesso, non avrebbe dovuto manifestarsi ancora nessun essere oscuro, e non avrebbe dovuto nemmeno essere stato preceduto da un atto di mancanza d’amore, nemmeno la difesa dall’anti-spirituale, poteva tuttavia non essere impedita, perché un essere di luce incarnato non può consegnarSi alle tenebre. Tutte queste circostanze sono comprensibili, se si tiene in considerazione l’Opera di redenzione di Gesù Cristo, la quale ha cancellato la colpa primordiale degli esseri caduti.

 Un’incarnazione come uomo, però, presuppone sempre di salvare uno spirito primordiale caduto, oppure di rendere possibile ad uno spirito primordiale non caduto la via attraverso l’abisso, …cosa che fa di lui un figlio di Dio. Ma all’anima-Gesù fu destinata la missione più difficile per questo percorso terreno. Essa prese su di sé volontariamente la sofferenza più grande, cui però l’Amore, …diede la forza che colmò la Sua Anima in altissima misura! Già prima di questa discesa sulla Terra, Essa stava nella più alta pienezza di luce, e quindi, in Verità, «Figlio Mio, …nel Quale avevo il Mio Compiacimento.» [Lc. 3,22]. Solo in una tale Anima, Io potei incarnare Me stesso! Solo in Lui fu possibile …quest’incarnazione di Dio’! Solo Lui poté fonderSi insieme completamente, …quindi essere Uno con Me!    Amen!

 

______________

1uno spirito … non caduto’ : su questo importante argomento, sia utile prendere coscienza di una ulteriore rivelazione del 2005 data tramite Helga Maria.

2dissolvere la forma’ : la Sua resurrezione ne è un esempio, oppure il Suo diventare invisibile nel tempio quando volevano prenderLo [Gv.10,31]; oppure sul monte Tabor con i tre discepoli [Lc.9,28].

3più volte presso gli uomini’ : il riferimento è stato già spiegato nell’opera ‘Il governo della Famiglia di Dio’ comunicato a J. Lorber nel 1840-1842 in cui tra le vicissitudini dei patriarchi, c’è la presenza del Signore sotto due diversi personaggi: Asmahaele/Emanuele [cfr. GFD vol. 1 cap.58-137 e 138-144], e l’alto Abedam . [cfr. GFD vol. 1 cap. 146-186] poi rivelatosi col nome Abba [cfr. GFD vol. 2 cap. 1-169].

 

*  *  *  *  *

 

 

Pagina precedente