B. D. nr. 7405

(5. 09. 1959)

 

L’annuncio di una stella che si schianterà sulla Terra con uno scossone

Le forze del cielo si muovono!

 

Ciò che vi viene dato tramite lo Spirito, …lo potete accettare con sicurezza, e così dovete sapere che anche nell’Universo si farà notare la vicina fine della Terra, poiché risulteranno dei cambiamenti cosmici perché è questa la Volontà di Dio: che ad ogni termine di un periodo terreno, si fanno notare in qualsiasi modo dei segni che l’uomo non può spiegare come naturali, i quali gli devono dimostrare il Potere di un Creatore, e così, tramite questo, sia indicato più chiaramente quel Creatore! E questi cambiamenti cosmici riguardano per lo più degli scostamenti del solito corso degli astri, i quali intraprendono un’altra orbita; e tali eventi sono e restano inspiegabili per gli uomini, e tuttavia non possono comunque essere negati.

Più si avvicinerà la fine, più spesso gli uomini constateranno tali eventi; dapprima poco riconoscibili, poi si manifesteranno sempre più chiaramente, così che gli uomini possano in verità dire: Le forze del cielo, …si muovono![Mt. 24,29 / Mc 13,25/ Lc 21,26], e ciò non sarà in relazione con la volontà di nessun uomo. Si manifesterà unicamente la Volontà di Dio, e perciò tutti gli uomini potrebbero anche credere in un Dio se solo volessero osservare con attenzione tali insoliti fenomeni. Chi però non vuol credere, non può nemmeno essere chiaramente convinto dell’esistenza di un Dio e Creatore, …a Cui tutti gli elementi della natura devono obbedire! Chi però vi bada, …sa anche quale ora è suonata!

E così, una stella si staccherà1 dalla sua solita orbita e prenderà la via verso la Terra! E questa stella va per la sua via indipendentemente dalla volontà degli uomini, e per questi significa un grande pericolo; però la sua corsa non sarà ostacolata, perché la Terra deve subire uno scossone, …a danno e a beneficio degli uomini su di essa! Infatti, molte persone perderanno pure la loro vita, …com’è annunciato da tanto tempo. E la Terra, …subirà un colpo! Nessuno potrà immaginarsi in quale stato pericoloso arriverà l’intero Astro, ma questa catastrofe naturale non condurrà alla totale distruzione, ma sarà comunque di un’inimmaginabile dimensione, che per innumerevoli esseri umani comporterà già, la fine.

Chi però sopravvivrà, …non molto tempo dopo andrà incontro all’ultima fine, a un atto di distruzione che la volontà umana avrà provocato – certamente approvata da Dio, ma non è la Sua Volontà – mentre la prima catastrofe cosmica ha comunque uno scopo redentivo: che sia data agli uomini miscredenti ancora un’ultima indicazione su un Potere che governa tutto, e nulla avviene arbitrariamente! E a loro deve pur essere data un’ancora di salvezza, un ultimo mezzo per giungere alla fede, affinché non vadano perduti! Dio stesso parlerà attraverso questo avvenimento agli uomini che non badano alla Sua dolce voce, ma la Sua forte voce risuonerà sovente dolorosa, e molti ne soccomberanno, cioè molti vi troveranno la morte, a cui tuttavia rimarrà ancora la possibilità di recuperare nel regno spirituale ciò che hanno mancato sulla Terra.

Ciò nonostante, molti avranno ancora la Grazia di vedere l’ultimo breve tempo fino alla fine, e ancora una volta sarà determinante la volontà per la fede, …giacché i miscredenti non trarranno nessuna utilità per le loro anime, dal vissuto, e a questi, la fine apporterà solo la nuova relegazione2, dalla quale Dio, nel Suo Amore, vorrebbe preservarla agli uomini. E perciò Egli ammonisce e avverte prima, …e rende gli uomini attenti a tutti i fenomeni nell’ultimo tempo; e beato colui che vi bada, …chi crede e vive di conseguenza la sua vita sulla Terra! Egli sarà guidato attraverso ogni difficoltà, e qualunque cosa verrà su di lui, …allora sarà un bene per la sua anima e per la sua maturazione su questa Terra. –  Amen!

 

______________

1 – ‘una stella si staccherà’ : vedi il dettato n. 6313 del 16.07.1955.

2 – ‘la nuova relegazione’ : è il Giudizio degli empi insieme all’avversario di Dio, la cui anima, cioè l’elemento spirituale originario negativo degli uomini non salvati, sarà quello di essere di nuovo relegati nella materia. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente