B. D. nr. 4783

(19. 11. 1949)

 

La comparsa visibile del Signore ai propagatori della Sua Parola

 

A voi, che siete Miei, a voi voglio dare un segnale prima che intervenga nell’avvenimento mondiale1 per via della salvezza delle anime erranti. Voglio fornirvi la dimostrazione, che tutti i Miei annunci si adempiranno, e voglio darMi a voi, per farMi riconoscere da ciascuno in modo diverso. Tuttavia, chi fa attenzione, sa che sono Io Colui che gli si avvicina, benché scelga una forma che si adegui all’ambiente, che non sembri straordinaria. Voglio venire a ciascuno di voi che volete servirMi e vogliono curare la diffusione della Mia parola.

Io stesso voglio venire da voi come Potenziatore della vostra fede, affinché, calmi, sopportiate ciò che seguirà dopo, e possiate assistere aiutando il vostro prossimo. Infatti, nel generale subbuglio, voi, Miei servitori, dovete essere calmi e riflessivi, per poter offrire dappertutto, conforto e aiuto, dove le grandi necessità e l’aiuto sono necessari. Chiunque Mi riconoscerà immediatamente, sarà beato della Mia presenza e, consapevole, accoglierà ogni Mia manifestazione come un Dono dell’ultragrande Amore, ed anche il suo cuore arderà d’amore, e la Mia forza lo inonderà in modo che egli sia in grado di fare tutto, se solo lo voglia.

Ciò nonostante, non tutti Mi riconosceranno subito, ma alcuni percepiranno che di fronte a loro sta una Persona inconsueta, le Cui parole essi accettano come assoluta verità. E solo in ultimo Mi riconosceranno fulmineamente e, nel giubilo, Mi loderanno, se devo lasciarli; pur tuttavia, rimanendo nei cuori come Immagine indelebile in tutti quelli che ho reso felici con la Mia presenza. E così Mi ritroveranno nel cuore anche quando non sarò più fisicamente visibile per loro, ed essi potranno sempre attingere forza e svolgere ferventi il lavoro per il Mio Regno, quando avrò parlato dall’Alto2 e, con ciò, gli uomini subiranno la più estrema miseria.

Allora i Miei troveranno molto lavoro, e Io stesso li aiuterò. Io stesso parlerò tramite i Miei a tutti quelli che vogliono ascoltarMi, e credere alle parole dei Miei. Io parlerò loro, e voi testimonierete di Me, menzionerete la Mia comparsa e spiegherete loro con parole vive che cosa sentite nel cuore per Me. E ne conquisterete molti, perché la miseria sarà grande e gli uomini saranno grati per ogni spiegazione, per ogni conforto e ogni aiuto. Lavorerete per Me e per il Mio Regno, perché vi sentirete spinti da Me, che sarò nei vostri cuori, e non Lo perderete mai più, se Lo avrete contemplato una volta.

Ciò che è diventato Mio, Io non lo lascerò mai più in eterno, e perciò vengo anche dai Miei nell’ultimo tempo prima della fine, ed essi Mi riconosceranno, poiché glielo dice l’amore Chi sono Io. E a seconda del loro grado d’amore, la loro beatitudine è la Mia visibilità! Chi Mi guarderà nell’Occhio, lo rivestirà un sentimento di delizia ineguagliabile, in modo da riconoscere in Me, più che un Uomo. Chi è ancora debole nella fede e nell’amore, e ambisce comunque verso di Me con la sua volontà, non Mi riconoscerà subito, ma lo faranno le Mie parole, e accenderanno in lui il fuoco dell’amore. Allora a volte Mi riconoscerà solo quando Io l’ho lasciato, quando non gli sarò più vicino fisicamente.

Io sono come Uomo tra di voi, ma davanti ai vostri occhi scelgo un involucro che dissolvo di nuovo pure così velocemente, per esservi invisibile. E così voglio dare Forza a tutti voi, affinché Mi rimaniate fedeli e resistiate fino alla fine. Infatti, sarà necessaria una grande forza, che voi stessi non potete produrre da soli. Io però conosco i Miei, e non li lascio più al Mio avversario. E perciò credete e sperate sempre nel Mio aiuto!

Maggiore è il bisogno, più sarò vicino a voi che Mi contemplerete fisicamente. Ma allora sappiate che presto verrà l’ora in cui Mi rivelerò a tutti quelli che non vogliono credere, e che non sono senza conoscenza che la fine è vicina. E allora, presto, sarà pure trascorso il tempo, …che Io ho assegnato agli uomini per la Redenzione, e il Giorno della fine arriva, e con lui, l’ultimo Giudizio, …com’è annunciato nella Parola e nella Scrittura!    Amen!

 

______________

1 – ‘la’avvenimento mondiale’ : trattasi dell’avvenimento catastrofico profetizzato che coinvolgerà tutta la Terra, sia direttamente che indirettamente [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”], e avvierà l’ultimo breve, ma terribile, tempo della fine.

2 ‘parlato dall’Alto’: si intende la voce di Dio attraverso l’infuriare delle forze della natura, con cui la Divinità si esprimerà agli uomini prima della fine, e tramite un avvenimento della natura di proporzioni apocalittiche. [Vedi n. 402043714493].

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente